pasquaatavola

Ricetta di Pasqua: Colomba Vegana

Il dolce tipico di Pasqua può assumere un sapore ancora più speciale e genuino, con qualche piccolo accorgimento vegano. Provateci anche voi e … auguri di dolcissima Pasqua da Ortomanager!   Ingredienti: 270 g di latte di mandorle 500 g di farina 100 g di zucchero di canna 12 g di lievito di birra 5 […]

bimbaalbero

4 consigli per l’alberello sul balcone

Avete un balcone e vorreste che assomigliasse ad un piccolo giardino? Forse non sapete che alcuni alberi da frutto possono crescere tranquillamente anche nei piccoli spazi. Vi sveliamo 4 segreti indispensabili: 1- Dimmi dove vivi… e ti dirò che albero coltivare! Al Nord melo e pero crescono meglio, per chi vive in collina è meglio […]

ortiurbani

Bollettino dell’Orto – 28 Marzo 2014

Orti urbani: sempre più diffusi in Italia Boom di coltivatori “in erba”. Quasi un italiano su quattro, con il primo sole di primavera, inizia ad affacciarsi al mondo dell’orto fai-da-te. Lo rivela Coldiretti, secondo cui i terreni di proprietà comunale adibiti ad orti e al giardinaggio ricreativo hanno raggiunto in Italia il record di 1,1 […]

primaveraorto

5 dritte per l’Orto a Primavera

L’orto rinasce e si popola di nuova vita… E’ la primavera! Per avere un ottimo raccolto nei  prossimi mesi, questo è il momento di mettersi d’impegno. Ecco qualche consiglio ad hoc!   1- Stop alle erbacce, anche quelle esterne, a ridosso del tuo recinto. Via libera all’uso del sarchiatore, della zappa e… anche delle tue […]

agriortomanager

Bollettino dell’Orto – 13 Marzo 2014

SEMINE 2014 AL VIA: ERBA MEDICA E BARBABIETOLA Erba medica e barbabietola  danno il via alle semine 2014, con alcune difficoltà per i terreni molto bagnati. Lo comunica la Società Italiana Sementi (SIS), fornendo le previsioni per i prossimi mesi. La coltura dell’erba medica assicura protezione del suolo, spese contenute ed elevata produttività, con grande […]

7 alimenti da mangiare con la buccia

bucciadifrutta

Una delle domande più ricorrenti circa il consumo di frutta e verdura riguarda l’eliminazione o meno della buccia. Dopo un opportuno lavaggio, è preferibile mangiare anche l’involucro esterno dei nostri ortaggi e frutti preferiti, in quanto in esso sono presenti molte sostanze nutritive come fibre, sali minerali, vitamine ed enzimi assenti  o presenti solo in parte nella polpa. Non dimenticate che anche  il sapore ne trarrà giovamento: esso sarà  più pieno e gustoso, ed aumenterà anche la croccantezza.

La buccia contiene un plus di vitamine, enzimi che accelerano il metabolismo, sali minerali preziosi per il benessere dei tessuti , oligolementi importanti per la buona salute del’organismo. Ecco qualche esempio.

 

-          Le zucchine contengono nella buccia vitamina B1,B2,PP, Calcio, potassio, ferro e alte quantità di acido folico, vitamina importante per la fluidità del sangue e l’equilibrio dei tessuti.

Una valida idea potrebbe essere quella di consumarle nell’insalata , tagliate a rondelle o a julienne;

 

-          Parliamo ora delle mele: la loro buccia contiene vitamina C e sali minerali: zolfo, potassio, fosforo, calcio, magnesio, sodio, ferro, fruttosio, acido malico e pectina, una fibra utile per combattere la stipsi. La buccia di mela contiene anche enzimi, utili a favorire i processi metabolici e ad ottimizzare gli scambi cellulari, fra le tante varietà di questa frutta le più ricche di nutrienti sono le rosse Red delicius, le golden e le renette, buone soprattutto con la buccia;

 

-          Le albicocche hanno una buccia contenente diversi sali minerali e oligoelementi come magnesio, fosforo, ferro, calcio, sodio, zolfo , manganesio e potassio;

 

-          La buccia della pesca è molto ricca di fibre e soprattutto di pectina, in grado di agevolare il transito intestinale combattendo la stipsi, inoltre contiene buone quantità di potassio, vitamina A e C;

 

-          Tra la verdura che si può tranquillamente mangiare con la buccia abbiamo il cetriolo, fonte di sali minerali , come potassio, calcio, fosforo, ferro e soprattutto silicio, un minerale che contribuisce alla formazione di cheratina e collagene, sostanze importanti per la salute ed il benessere di pelle e capelli;

 

-          La buccia della pera non è molto ricca di vitamine, anche se è ricca di potassio, di enzimi e fibre utili per il sistema gastrointestinale;

 

-          Infine, le prugne, la cui buccia contiene fibre e sali minerali e vitamina A. Le prugne nere sono molto ricche (sia nella buccia che nella polpa) di flavonoidi, sostanze dall’azione antiossidante che contrastano l’invecchiamento e l’azione degenerativa dei radicali liberi.